instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

festa8

Como vittoria di rigore con il Valdifiemme.

Il Como inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno del campionato nazionale IHL regolando ai rigori il quotato Valdifiemme attuale terza forza in classifica. I lariani, con il palaghiaccio di Casate temporaneamente chiuso per verifiche strutturali, all’Agorà di Milano erano chiamati ad una gara di riscatto dopo il netto 7 a 0 subito ad Egna; merito di un grande spirito di gruppo, sacrificio, agonismo ed attenzione agli schemi di coach Da Rin hanno raggiunto un risultato per nulla scontato.


Parte forte il Fiemme che da subito mette in difficoltà l’attenta difesa del Como ed il suo estremo difensore Tesini, dopo soli due minuti di gioco il Como non riesce a sfruttare una ghiotta occasione di PP2 (5 vs 3), ma ci pensa Majul, su preciso assist di Asinelli, ad infilare il forte Peiti sul palo sinistro. Il Fiemme non ci sta e continua a macinare gioco senza però impensierire di molto i lariani, invece è Ghiglione a metà tempo solo davanti porta, dopo un ottimo tiro di Asinelli, non riesce a sfruttare una delle poche disattenzioni del goalie fiemmazzo.


Nel secondo drittel è ancora il Fiemme, alla ricerca del pareggio a farsi pericoloso nei primi minuti, ma sono le incursioni dei biancoblu a scaldare il pubblico, prima con Formentini solo davanti porta su assist di Guaita e poi con Asinelli, bravo Peiti. La partita si fa dura e non senza esclusioni di colpi, al 28’ una disattenzione in attacco lascia spazio al Fiemme per un micidiale contropiede a cui nulla può Tesini spiazzato dal passaggio di Locatin a Defrancesco che segna il momentaneo pareggio 1 a 1. Gli arbitri non vedono un brutto fallo su Majul (out con labbro rotto e sutura di tre punti) che per reazione si merita due minuti di penalità aumentati a quattro per concitate proteste. Il Como con l’insuperabile Tesini per quattro minuti argina l’arrembaggio del Fiemme e proprio sullo scadere della penalità Piccinelli recuperando un disco lancia Vola sulla destra che dà a Xamin che da dietro porta rientra e buca il goalie avversario 2 a 1 per il Como.


Il terzo tempo vede il Como sugli scudi che cerca di consolidare il risultato con alcune occasioni sfortunate davanti porta, traversa di Vola dopo una mischia in area su tiro di Ambrosoli o ancora Asinelli e Formentini che non riescono a chiudere soli davanti a Peiti. Si arriva di conseguenza al 44° minuto, con in panca puniti Re e Piccinelli per trattenuta ed ostruzione in PP2 (5 vs 3), dove l’attaccante Locatin su ottimo passaggio di Eastman ristabilisce un pareggio che purtroppo sta stretto alla formazione di casa per quanto visto. A quattro minuti dalla conclusione Roupec va in panca puniti ed ancora il Como con Piccinelli e Majul riprova a portarsi in vantaggio ma è sempre Peiti a salvare il risultato.


Si va all’overtime in tre contro tre con occasioni da entrambi le parti sventate dai due goalie in grande forma stasera. La lotteria dei rigori finale vede il Como segnare i primi due goal con Matteo Formentini ed Hector Majul mentre il solo Roupec riesce a spiazzare un grande Tesini per il Fiemme.


Una vittoria meritata per il Como che sale a quota 12 punti in classifica mantenendo l’ottava posizione e che sabato prossimo 27 novembre andrà in visita alla neopromossa Dobbiaco, sesta a soli due punti dai comaschi.


Hockey Como – Valdifiemme Hc 3-2 (1:0, 1:1, 0:1, 0:0, 1:0)

Hockey Como: #3 Codebò, #8 Fusini, #9 Ghiglione, #11 D’Agate Dominic, #13 Formentini M., #14 Asinelli, #23 Ambrosoli (C), #24 D’Agate Daniel, #28 Paramidani, #29 Vola, #33 Xamin, #40 Tesini, #44 Taufer, #55 Re, #71 Piccinelli, #73 Guaita, #77 Majul, #88 Privitera.