instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

goalfiemme 

Il Como tiene un tempo

I ragazzi di coach Malkov si presentano sul ghiaccio di casa con due importanti assenze in attacco Lorenzo Marcati e Davide Xamin, ma ritrovano due giovani ragazzi del Farm Team con Milano Taufer ed Asinelli a dare man forte per l’incontro contro la capolista Fiemme.


Parte forte il Como con un buon forechecking mettendo in difficoltà la squadra avversaria che in poche occasioni riesce ad uscire dal proprio terzo di difesa. L’intensità dei lariani è alta e a pochi secondi dallo scadere del tempo un’ottima discesa del capitano Ambrosoli trova davanti alla porta Formentini che passa il disco al belga De Ceuster (19:47) pronto a metterlo in porta. Goal e vantaggio meritato per i comaschi.


Nel secondo tempo il Fiemme alza il ritmo ed un errore difensivo per i lariani porta a soli due minuti dal fischio di inizio al pareggio da parte di Roupec (21:18), nella parte centrale due micidiali power play da parte di Machan (33:35) e Chelodi (35:11) portano in vantaggio gli avversari. Ma i lariani non mollano e ad un minuto dal termine, con una discesa solitaria di Riccardo Ambrosoli (39:00) che posiziona il disco fra palo e portiere, accorciano le distanze.


Il terzo tempo vede i fiammazzi che cercano di congelare la partita ed i lariani che danno fondo alle loro ultime energie per raggiungere il pareggio, ma una penalità per proteste ed un fallo allo scadere rendono sempre più difficile l’intento. Il Fiemme invece segna ancora due reti con Locatin (42:32) e Defrancesco (43:40) che spengono le speranze del Como.

 

Prossimo appuntamento sabato 31 ottobre ad Alleghe alle ore 20:30.

HOCKEY COMO vs HC VALDIFIEMME 2:5 (1:0, 1:3, 0:2)

HOCKEY COMO: #8 Fusini, #13 Formentini, #14 Ambrosoli F. (C), #15 Tilaro, #20 Cecere, #21 Redi, #22 Zordan, #23 Ambrosoli R., #25 Casiraghi, #29 Vola, #36 D’Agate D., #40 Tesini, #44 Taufer, #52 De Ceuster, #70 Asinelli.

Coach: Petr Malkov.

Arbitri: Lottaroli, Zatta (Biacoli, De Toni)

NOTE: spettatori 75, tiri 33-43, penalità 20-6