instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

ihl

Un grande Como perde all’OT

Il Caldaro capolista del Qualification Round deve ricorrere all’overtime per aver ragione di un ottimo Como, che sul ghiaccio amico non ha mai mollato e fino a pochi minuti dal termine ha meritatamente sognato di ottenere il suo primo successo. Quello visto ieri sera in campo è la dimostrazione che i lariani sono ancora vivi e per nulla in vacanza e che gli infortuni di questa stagione, le squalifiche nulla possono contro un gruppo coeso che merita la fiducia di coach Malkov.


Il Como parte forte nel primo periodo e mette a dura prova la porta difesa dall’ottimo goalie Andergassen (vero protagonista della serata) ma alla prima occasione di power play il Caldaro, con un l’uomo in più, segna grazie a Soelva (13’40”) che da destra in posizione ravvicinata buca la rete dell’incolpevole Tesini.

 

La reazione dei lariani nel secondo periodo è incessante ed i lucci di coach Santeri devono ricorrere a molti falli per contenere le incursioni dei ragazzi comaschi. Infatti grazie a due nette occasioni in power play, prima con il bomber Matteo Formentini (24’17”) e poi con il difensore Riccardo Codebò (27’38”) i lariani si portano meritatamente in vantaggio. Il Como non si ferma e sulle ali dell’entusiasmo e grazie ad uno stordito avversario solo dopo alcuni secondi replicano ancora in rete con il capitano Ambrosoli (28’00”) con una pregevole discesa sulla destra 3 a 1. La reazione dei lucci però non si fa attendere e Oberrauch (37’02”) a pochi minuti della fine accorcia le distanze.

 

Nel terzo periodo è ancora il Como che pressa l’avversario e un’ottima discesa di Davide Xamin (43’44”) permette ancora ai lariani di aumentare il distacco, i lucci però aumentano il ritmo e dopo soli tre minuti accorciano le distanze con Andergassen (46’00”) ma i ragazzi di coach Malkov non mollano e continuano ad impensierire la porta avversaria con pregevoli e veloci azioni. Quando la meritata vittoria è prossima, a pochi minuti dalla fine, arriva il pareggio del Caldaro che con il forte Kostner (58’54”) grazie ad una azione di confusione davanti porta insacca il disco alle spalle di Tesini.

Si arriva a questo punto all’overtime con una netta superiorità lariani in fatto di tiri in porta ed egregie azioni di attacco, ma quando i tiri di rigore sono all’orizzonte è ancora Andergassen (63’45”) in ottima forma a mandare in archivio la partita con la rete del definitivo 4 a 5.

 

Prossimo appuntamento sabato 08 febbraio alle ore 19:30 contro i Cavalier Unterland ed Ora.

 

HOCKEY COMO vs SV KALTERN 4-5 (0:1, 3:1, 1:2, 0:1)


HOCKEY COMO: #3 Codebò, #8 Fusini D., #10 Fusini J., #13 Formentini, #14 Ambrosoli F. (C), #15 Tilaro, #24 Meneghini, #25 Casiraghi, #26 Grisi, #28 Paramidani, #29 Vola, #33 Xamin, #36 D’Agate, #40 Tesini, #44 Taufer, #78 Fratangelo.
Coach: Petr Malkov.

 

SV KALTERN: #1 Andergassen, #4 Massar, #6 Maffia, #7 Mattsson, #9 Morandellr, #10 Soelva, #12 Gruber, #14 Andergassen, #16 Erschbamer, #17 Volcan, # 18 Oberrauch, # 21 Felderer, # 33 Kostner, # 50 Morandell, #55 Wieser, #72 Soelva, # 76 De Donà, #91 Felderer, #94 Clementi.
Coach: Santeri Marti Johannes Heiskanen.

 

Arbitri: Jeremy Bassani, Fabio Lottaroli (Jessica Brambilla, Albano Lisignoli)

NOTE: spettatori 66, tiri 38-45, penalità 6-12