instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

IMG 1465

Un Como sottotono perde a Casate.

Il Como gioca alla pari dei Cavaliers per tutto il primo tempo ma la maggior freschezza degli avversari ha inciso nel proseguo del match. I ragazzi di coach Malkov affrontano a viso aperto gli altoatesini ma con un numero ridotto di giocatori, causa le molte assenze per infortunio e malattia (13+2) e purtroppo la stanchezza e le penalità subite saranno fondamentali per il risultato finale.


Parte forte il Como nel primo tempo ma non riesce a sfruttare le occasioni di superiorità numerica e la bravura del portiere ospite Giovanelli impedisce alla squadra di casa di andare a segno sul tabellino. A segnare invece è l’Unterland con il loro italo-canadese Buonincontri (13’18”) su assist di Obexer a cui rispondono con veemenza i lariani senza però bucare la rete avversaria.

 

Nella frazione centrale i comaschi entrano decisi per ribaltare il risultato ma una doppia penalità, decisa dall’arbitro Gruber, a Majul e Formentini favorisce la rete di Graf (21’35”) in doppio power play, la seconda rete piega le gambe dei ragazzi di coach Malkov che, solo dopo sette minuti, subiscono la terza rete da parte del solito Buonincontri (28’35”). Ci prova Xamin con un fulmineo contropiede ad accorciare le distanze ma un fallo (non concesso dall’arbitro) da parte dell’ultimo difensore dei Cavaliers impedisce al nostro attaccante di arrivare da solo davanti alla porta avversaria. Bravo invece il nostro goalie Zanardi, subentrato a Tesini infortunato a Caldaro, a mantenere il risultato.

 

Nel terzo tempo Graf (47’46”) si dimostra specialista dello short-handed realizzando in inferiorità la rete del quattro a zero, ma il Como non ci sta e sebbene la partita si fa dura il nostro sniper Formentini (56’59”) ben servito da Ambrosoli R. segna il goal della bandiera. Si arriva agli ultimi minuti della gara dove in quattro contro quattro a causa delle penalità inflitte a Selva e Fratangelo, Pilser (59’53”) segna la quinta rete.

 

Un risultato da dimenticare subito, anche per il risultato positivo dei diretti avversari, ben venga lo stop di due settimane (Coppa Italia e turno di riposo) per rimettere in forma tutti gli infortunati e gli assenti.

 

Prossimo appuntamento quindi il 30 gennaio ore 20:30 a Cavalese per riprendere il cammino verso i play off… FORZA RAGAZZI NOI CI CREDIAMO!!


HOCKEY COMO vs UNTERLAND CAVALIERS 1-5 (0:1, 0:2, 1:2)

 

HOCKEY COMO: #3 Codebò, #8 Fusini D., #10 Fusini J., #13 Formentini, #14 Ambrosoli F. (C), #15 Tilaro, #22 Zordan, #23 Ambrosoli R, #33 Xamin, #37 Zanardi, #40 Tesini, #44 Taufer, #73 Guaita, #77 Majul, #78 Fratangelo.
Coach: Petr Malkov.

 

UNTERLAND CAVALIERS: #4 Kaufmann, #5 Zucal, #6 Covi, #11 Zerbetto R., #12 Calovi, #13 Cont, #16 Galassiti, #17 Zerbetto G., #18 Graf, #21 Steiner, #22 Staley, #25 Steiner, #27 Selva, #29 Giovanelli, #66 Obexer, #74 Sbop, #81 Girardi, #93 Massar, #94 Buonincontri, #96 Pilser (C), #98 Oberrauch.
Coach: Miha Zbontar.


Arbitri: Gruber, Egger (Fleischmann, Ricco)

NOTE: spettatori 160, tiri 25-31, penalità 10-12