instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

Como SvKal

Il Como non molla e lotta a Caldaro.

Sconfitta immeritata e di misura per i ragazzi di coach Malkov a Caldaro nel primo match di Qualification Round. I lariani, arrivati in Alto Adige con una squadra rimaneggiata dalle tante assenze (solo 13+2), partono subito forte e solo la maggior freschezza dei lucci nel finale decrerà il risultato finale.

 

Il primo tempo, come indicato, è stato giocato sicuramente ad alto livello e le due reti del Como da parte dei due centri Riccardo Ambrosoli (3’06”) in power play e Filippo Guaita (14’31”) grazie ad una velocissima azione corale su passaggio di Xamin e Codebò non sono di certo esaustive per descrivere il buon periodo. I comaschi macinano gioco e sono incisivi e veloci nelle ripartenze tanto che in altre due nette occasioni si trovano davanti alla porta di Andergassen con Majul (parata) e Formentini (palo) e potrebbero aumentare il divario.

 

Nella frazione centrale però i lucci rientrano in partita ed in soli undici minuti con Clementi (24’58”), Andergassen (28’53”) e Soelva (31’37”) ribaltano il punteggio, peccato per i lariani che non riescono più ad approfittare delle situazioni di PP e iniziano a sentire la stanchezza in difesa dove girano solo a due linee.

 

Il terzo drittel inizia con una doccia fredda per i comaschi che in doppia inferiorità numerica per i falli dati a Fusini (bastone alto - dubbio) e Codebò (sgambetto) si fanno beffare da Wieser (48’50”), la partita si infiamma ed i padroni di casa in un’azione concitata davanti porta feriscono il portiere lariano Tesini (nessun fallo per la quaterna arbitrale) che lascerà il posto ad un ottimo Zanardi. Ma oggi i ragazzi di coach Malkov non mollano e recuperando le ultime forze accorciano le distanze con Majul (51’39”) in un’ottima azione dopo solo 2 minuti. Tutto era pronto per l’arrembaggio finale per raggiungere il meritato pareggio ma un’altra penalità data a Fratangelo (57’29”) preclude tutte le velleità.

 

Prossimo appuntamento sabato 11 gennaio alle ore 18:00 nelle mura amiche di Casate contro i Cavalier Unterland di Egna per ambire ai primi due posti del girone.


SV KALTERN vs HOCKEY COMO 4-3 (0:2, 3:0, 1:1)

 

SV KALTERN: #1 Andergassen, #4 Florian, #6 Maffia, #7 Mattsson, #8 Schoepfer, #10 Soelva, #12 Stefanelli, #14 Andergassen, #16 Erschbamer, #17 Volcan, # 18 Overrauch, # 21 Felderer, # 33 Kostner, #47 Andergassen, # 50 Morandell, #55 Wieser, #72 Soelva, #75 Gius, # 76 De Donà, #91 Felderer, #94 Clementi.
Coach: Santeri Marti Johannes Heiskanen.

 

HOCKEY COMO: #3 Codebò, #8 Fusini D., #10 Fusini J., #13 Formentini, #14 Ambrosoli F. (C), #23 Ambrosoli R., #25 Casiraghi, #26 Grisi, #28 Paramidani, #33 Xamin, #37 Zanardi, #40 Tesini, #77 Majul, #78 Fratangelo.
Coach: Petr Malkov.

Arbitri: Soraperra, Zatta (Laforgia, Ricco)
NOTE: spettatori 145, tiri 37-27, penalità 24-14