instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

Como Merano

Terza sconfitta fuori casa per il Como

La capolista Merano stende un Como in fase critica che incassa il terzo stop consecutivo fuori casa. I lariani di coach Malkov senza quattro titolari all’appello perdono con il punteggio di 7 a 2 che li fa scivolare al penultimo posto della classifica ad una sola lunghezza dai cavalieri dell’Unterland.

 

Il Como inizia il primo tempo con le linee invertite ma il goal, a pochi secondi dal fischio di inizio, arriva puntuale ad opera di Nardi (23”) in mischia davanti alla porta biancoblu, i ragazzi provano a scuotersi e per un quarto d’ora tengono le incursioni della capolista grazie ad un Tesini in gran forma. La maggior velocità dei padroni di casa a ranghi completi e l’abilità del loro canadese Carpino portano alla seconda rete (14’44”).

 

Nel secondo drittel il Como cerca di recuperare lo svantaggio ma nemmeno due penalità consecutive permettono ai lariani di andare in rete, anzi in Short-handed il secondo straniero Juscak (26’42”) ruba un disco sulla blu e buca la rete di un incolpevole Tesini. Il match si fa nervoso e ci pensano gli arbitri a mandare Fratangelo e Lo Presti in panca puniti per cinque minuti.

 

A meno di dieci minuti dalla fine del match, il Merano chiude i conti con tre reti nel giro di soli cinque minuti grazie alle reti di Radin (51’18”) con un missile dalla blu, Nardi (51’43”) e ancora Carpino (56’53”). I ragazzi di coach Malkov visibilmente a corto di fiato trovano però prima la rete della bandiera con il giovane Paramidani (57’34”) ben servito da Vola in contropiede e poi con Taufer (57’56”) in power-play. La scossa data dalla linea green del Como dura però poco perché è ancora Carpino (58’26”) che segna il goal del definitivo 7 a 2 della serata.

 

Prossimo appuntamento giovedì 02 gennaio alle ore 20:30 a Torre Pellice.

 

HC MERANO vs HOCKEY COMO 7-2 (2:0, 1:0, 4:2)

 

HC MERANO: #6 Radin, #Hellwegr, #12 Mitterer, #17 Piccinelli, #18 Lo Presti, #19 Beber, #23 Gasser, #26 Gatti, #27 Faggioni, # 29 Moren, #31 Marinelli, #41 Tragust, # 50 Borgatello, #60 Doliana, #64 Verza, #67 Gruber, #71 Ansoldi, #81 Juscak, #90 Nardi, #93 Kobler, #94 Carpino.

Coach: Massimo Ansoldi.

 

HOCKEY COMO: #3 Codebò, #8 Fusini D., #10 Fusini J., #11 D’Agate D., #13 Formentini, #14 Ambrosoli F. (C), #23 Ambrosoli R., #24 Meneghini, #25 Casiraghi, #28 Paramidani, #29 Vola, #33 Xamin, #37 Zanardi, #40 Tesini, #44 Taufer, #73 Guaita, #78 Fratangelo.

Coach: Petr Malkov.

Arbitri: De Col, Gruber (Abram, Fleischmann)

NOTE: spettatori 489, tiri 39-20, penalità 17-13