instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

Como 1

Il Como cade a Casate.

Nell’ultima partita casalinga della Regoular Season il Como cede la buona e positiva serie interna al Varese con una pesante e da dimenticare sconfitta per 3 a 9. I lariani privi ancora del messicano Majul (infortunato) e del difensore Taufer (convocato in Nazionale U20) si presentano davanti ad un pubblico delle grandi occasioni con le speciali maglie natalizie, che saranno messe all’asta on-line entro il 18 dicembre.

 

Non c’è storia per i lariani che già nei primi 20 minuti cadono sotto i colpi della forte formazione varesina, nata per due terzi dall’ex Milano RB e rinforzata da poche giornate dall’attaccante italo canadese Tedesco, infatti l’uno-due di Asinelli (6’ 14”) e Franchini (7’ 42”) schiacciano da subito un confuso Como in fase difensiva. Arrotondano il divario Daniel Tedesco (autore di 4 reti) in doppia inferiorità per i bosini e Borghi M. (19’ 01”).

 

Il Como sotto i colpi incessanti del Varese non si riprende e anche nel secondo drittel subisce la velocità di gioco degli avversari che allungano con Tedesco (24’ 59”), Franchini (26’ 21”) e Perna (28’ 26”) in solitaria davanti a Zanardi da poco subentrato sul titolare Tesini tolto da coach Malkov per dare una scossa alla squadra.

 

Si arriva al terzo tempo dove anche Varese sostituisce l’imbattuto goalie Tura con l’ex lariano Menguzzato ed il Como finalmente si risveglia e grazie al suo bomber Formentini che, solo dopo 24” dall’inizio in power-play e più tardi su assist del capitano (54’ 15”) porta i ragazzi di coach Malkov a rendere meno amara la sconfitta. Il pubblico lariano si infiamma ed il Como si butta nel terzo varesino per ridurre il divario ma lascia il fianco scoperto all’italo canadese Tedesco (mattatore della serata) che segna ancora con l’uomo in meno (55’ 23”) ed in solitaria davanti all’incolpevole Zanardi (58’ 01”) i titoli di coda li scrive capitan Ambrosoli F. (58’ 45”) per il definitivo score di 3 a 9.

 

Una partita da dimenticare per divario tecnico e mentalità se non per l’ottima risposta del pubblico lariano chiamato a Casate per sostenere i giovani ragazzi di coach Malkov, ora testa per i prossimi cinque incontri fuori dalle mure amiche.

 

Prossimo appuntamento sabato 14 dicembre alle ore 19:30 a Caldaro.

 

HOCKEY COMO vs HC VARESE 3-9 (0:4, 0:3, 3:2)

 

HOCKEY COMO: #3 Codebò, #7 Valli, #8 Fusini D., #10 Fusini J., #11 D’Agate D., #13 Formentini, #14 Ambrosoli F. (C), #15 Tilaro, #21 Redi, #23 Ambrosoli R., #24 Meneghini, #25 Casiraghi, #27 Cortenova, #28 Paramidani, #33 Xamin, #37 Zanardi, #40 Tesini, #73 Guaita, #78 Fratangelo.
Coach: Petr Malkov.
 

HC VARESE 1977: #3 Schina, #4 Perna, #5 Re, #6 Tedesco, #12 Franchini, #16 Vanetti, #17 Andreoni, #19 Terruggia, #20 Cecere, #22 Mazzacane, #23 Borghi M., #33 Menguzzato, #34 Borghi M., #64 Lo Russo, #65 Tura, #74 Asinelli, #88 Privitera, #90 Ilic, #91 Raimondi (C), #97 Odoni.
Coach: Massimo Da Rin.
 

Arbitri: Lega, Volcan (Metelerkamp, Grecchi).
 

NOTE: spettatori 324, tiri 33-69, penalità 14-41