instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

IMG 0963 ihl

A Casate non si passa, il Como vince ai rigori.

Un grande Como vince ai rigori contro l’Eppan, dopo una partita giocata da entrambi le squadre ad un ritmo elevatissimo nei primi due tempi e purtroppo rovinata da un arbitraggio discutibile e da rivedere nel terzo drittel. Peccato perché lo spettacolo visto dagli spalti, con due squadre che hanno lottato a viso aperto, non meritava un epilogo del genere. Il Como comunque a Casate non molla mai ed ai rigori vince anche questa partita.

 

Parte forte il Como che recupera sul ghiaccio amico gli infortunati Ambrosoli R. e Codebò ma lascia purtoppo ancora in tribuna Majul, Vola e Fusini J., assente anche Taufer per la chiamata in Nazionale U20. Dopo pochi minuti in power-play i ragazzi di Malkov passano in vantaggio grazie al goal dello sniper Formentini (4’ 13”), a cui rispondono però Gamper (4’ 31”) e Tombolato (8’ 01”) quest’ultimo in power-play portando in salita la partita dei lariani. Il Como però ha grinta e velocità e al 14’ con Ambrosoli R. riporta il match in parità.

 

Nel secondo tempo è ancora l’Appiano che si porta in vantaggio con Pajic ((26’ 49”), ma l’uno due di Tilaro (32’ 50”) e ancora di Formentini su ottimo assist di Guaita (25’ 57”) riportano i lariani padroni del campo in vantaggio. Fino alla fine del secondo drittel ci sono altre nette occasioni da parte dei ragazzi di coach Malkov per aumentare il vantaggio ma l’ottimo Peiti dice no e si arriva quindi alla sirena.

 

Nel terzo tempo la quaterna arbitrale, visibilmente in difficoltà, non riesce più a condurre la partita e decide di non fischiare più nulla fino all’epilogo finale dove, a pochi secondi dalla fine del match (59’ 35”), lascia segnare l’Appiano con due uomini nettamente in lunetta che fallosamente tolgono letteralmente il disco dal guantone dell’incolpevole Tesini, a nulla sono servite le successive proteste dei lariani. Incredibile… dagli spalti si sentono copiose le proteste e l’atteggiamento degli arbitri e degli avversari verso il pubblico di Casate è inaccettabile.

 

All’overtime le due squadre sono visibilmente stanche per il ritmo che hanno mantenuto per tutti i sessanta minuti regolamentari, ci crede un po' di più il Como che tira per ben otto volte contro due verso la porta avversaria, ma è ancora bravo il goalie pirata a dire no.

 

La lotteria dei rigori alla fine decreta comunque la vittoria alla squadra più meritevole, goal di Ambrosoli F., Tilaro e Guaita portano la vittoria al Como peccato per il punto lasciato sul ghiaccio in quegli ultimi maledetti secondi del terzo tempo.

 

Prossimo appuntamento giovedì 12 dicembre alle ore 20:30 a Casate per il derby contro il Varese.

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!

HOCKEY COMO vs HC EPPAN APPIANO 5-4 (2:2, 2:1, 0:1, 0:0, 1:0)

HOCKEY COMO: #3 Codebò, #7 Valli, #10 Fusini, #11 D’Agate D., #13 Formentini, #14 Ambrosoli F. (C), #15 Tilaro, #23 Ambrosoli R., #24 Meneghini, #25 Casiraghi, #27 Cortenova, #28 Paramidani, #33 Xamin, #36 D’Agate D., #40 Tesini, #73 Guaita, #78 Fratangelo.
Coach: Petr Malkov.

 

HC EPPAN APPIANO: #6 Pichler, #7 Mair, #13 Maino, #17 Pajic, #18 Platzer, #19 Unterrainer, #20 Engl, #24 Gamper, #29 Gaiser, #31 Critelli, #32 Peiti, #61 Mair, #71 Hofer, #75 Spitaler, #79 Galimberti, #80 Jaitner, #85 Scelfo(C), #91 Tombolato.
Coach: Giovanni Marchetti.

 

Arbitri: Bagozza, Egger (Pace F, Pace J.).

 

NOTE: spettatori 108, tiri 41-65, penalità 18-18