instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

IMG 0889

Un Como sprecone non passa a Bressanone.

Non arriva, per i ragazzi di coach Malkov, la seconda vittoria fuori casa anche se i presupposti fino alla metà del secondo tempo c’erano tutti. Un ottimo Como con un ritmo indiavolato mette sotto di due reti i falchi di Bressanone ma un errore arbitrale (seconda rete dei padroni di casa inesistente) ed un evidente calo di tensione al terzo drittel comporta la sconfitta amara dei lariani.

 

Il Como, senza lo sniper Majul ed il difensore Valli, parte alla grande sul ghiaccio della Eishalle di Brixen, ottime trame e velocità elevata portano i padroni di casa a cercare di fermare i lariani con falli e proprio in un’occasione di power play Cortenova segna la prima rete (17’ 21”).


Secondo tempo fotocopia del primo con il Como che accelera e con Tilaro (28’ 12”) si porta in vantaggio di due reti. Cinque minuti di blackout totali porta però la nostra formazione alla rimonta dei Falcons con Sottsas (33’ 02”) in power play, Schenk (36’ 20”) con l’uomo in meno che su errore arbitrale segna il momentaneo pareggio e Tauber (38’ 32”).


A nulla serve il terzo tempo per riordinare le idee e cercare un meritato pareggio perché a due minuti dal termine Zandegiacomo chiude i conti. 


HOCKEY COMO vs HC FALCONS 4-2 (0:1, 3:1, 1:0)