instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

Finisce la Coppa Italia per l’Hockey Como.

Risultato Finale: HC Eppan Pirates 7 – Hockey Como 3 (0-1; 4-1; 3-2).

Marcatori: 4’39” Alessandro Paramidani (Hockey Como); 23’29” Philipp Jaitner (HC Eppan Pirates), 24’31” Lorenz Von Payr (HC Eppan Pirates), 30’57” Tobias Ebner (HC Eppan Pirates), 37’58” Daniel Fabris (HC Eppan Pirates); 41’50” Marco Luciani (Hockey Como), 45’55” Marco Luciani (Hockey Como), 49’59 Daniel Fabris (HC Eppan Pirates), 53’39” Lorenz Van Payr (HC Eppan Pirates), 59'102 Andrea Maino (HC Eppan Pirates).

HC Eppan Pirates: 6 Pichler Hannes (D), 7 Unterkofler Stefan (F), 8 Fabris Daniel (D), 10 Holzner Johannes (D), 13 Maino Andrea (F), 17 Palma Jan (F), 20 Engl Tobias (F), 26 Jaitner Philipp (F), 29 Gaiser Thomas (G), 31 Critelli Simone (F), 44 Siller Markus (D), 50 Spoegler Daniel (F), 55 Von Pair Lorenz (F), 66 Giovannini Matteo (G), 71 Hofer Maximilian (F), 79 Ebner Tobias (F) – C, 80 Jaitner Alex (F), 85 Scelfo Emanuel (F), 91 Tombolato Riccardo (F),

Allenatore: Tomas Demel.

Hockey Como: 1 Dal Vecchio Fabio (G), 3 Codebò Riccardo (D), 4 Vola Lorenzo (F), 6 Casiraghi Lorenzo (D), 8 Fusini Daniele (D), 10 Fusini Jacopo (F), 12 Luciani Marco (F), 13 Formentini Matteo (F), 14 Ambrosoli Filippo (D) – C, 15 Ambrosoli Riccardo (F), 21 Redi Riccardo (F), 23 Ricca Andrea (D), 24 Meneghini Mattia (F), 28 Paramidani Alessandro (F), 36 D’Agate Daniel Mattia (G), 42 Garnier Manuel (D), 73 Guaita Filippo (F).

Allenatore: Petr Malkov

ARBITRI: Marco Bagozza, Fabio Tirelli (Federico Pace, Jacopo Pace)

Note: Tiri totali: 23-21.

Penalità: 8-6.

La gara di ritorno di Coppa Italia sancirà il passaggio al turno successivo e il proseguimento della corsa al trofeo: si riparte dal 5-0 per l’Eppan Appiano maturato lo scorso 11 Novembre a Casate. La squadra capitanata da F. Ambrosoli si presenta nella provincia autonoma di Bolzano con una linea di ragazzi dell’Under 19, portati fin su per far esperienza e dare fiato ai compagni che scenderanno in pista anche domani per il recupero della gara di Campionato contro Alleghe.

L’inizio della gara non è tra i più entusiasmanti, con le squadre che trascorrono i primi 3’ a studiarsi, tanto è che il primo tiro arriva dopo 3’39” (la firma è di Meneghini). L’Hockey Como però non sembra voler passare per la vittima sacrificale e prende la gara seriamente: dopo 4’39” passa in vantaggio grazie a una rete firmata da Alessandro Paramidani, servito da Lorenzo Vola. Un’azione firmata interamente dai giovani dell’Under 19. I comaschi sembrano prendere fiducia e dopo che il disco viene rimesso in pista sono ancora davanti alla porta di Thomas Gaiser.

Al 7’ Hofer è il primo atleta ad inaugurare la panca puniti, così Luciani ne approfitta per scaricare tutto il pallottoliere addosso al portiere locale, che è bravo a respingere l’assedio del giocatore canadese. Dopo 10’ di gioco i Pirati sembrano accennare a una reazione, impegnando l’infreddolito Dal Vecchio, portiere scelto da Malkov per la gara. Critelli in un paio di occasioni trova la mira giusta ma il puck resta sempre sulla pista da gioco. Non si registrano emozioni particolari fino alla fine del periodo: solo due tiri di Formentini e Redi che fanno solo statistica.

La storia nel secondo drittel è completamente diversa, con i padroni di casa che entrano in pista con un approccio totalmente diverso. La gara cambia ritmo e padrone e per l’hockey Como i sogni di rimonta svaniscono in un lampo. In 60 secondi i giallo- blu passano in vantaggio: prima Jaitner firma la rete del pareggio, poi Von Payr ci pensa a infilare per la seconda volta Dal Vecchio. Riccardo Ambrosoli è l’unico giocatore lariano a impensierire il portiere locale con un tiro da vicino, ma quando si arriva al giro di boa del secondo drittel ecco Ebner portare a 3 i gol della squadra locale. Il capitano dell’Eppan non si vuole fermar e dopo qualche minuto è ancora lui a impensierire il numero 1 lariano, che respinge l’offensiva. A 5’ dalla fine del drittel rimangono sul ghiaccio 4 giocatori per parte, con Critelli e F. Ambrosoli fatti accomodare dagli arbitri in gabbia. A complicare le cose per il biancoblù ci pensa il canadese Luciani che dopo 1’ raggiunge il suo capitano. In situazione di power play i locali ne approfittano subito per siglare il 4-1 con Daniel Fabris, quando sul cronometro mancano ancora 2’ di gioco. Si ritornerà nello spogliatoio con questo punteggio.

All’inizio del terzo drittel i padroni di casa sembrano voler tirare i remi in barca dopo la sfuriata dei 20’ centrali, così i lariani ne approfittano sin da subito. Marco Luciani è bravo a sfruttare l’assist di Guaita quando sul cronometro sono trascorsi 2’ e accorciare le distanze. 5’ più tardi il Como si ritrova in power play e, sempre con il giocatore canadese, si riporta sotto 4-3 quando il tabellone segna 45’55”. Ma è solo un’illusione. Qualche secondo dopo i ragazzi di Malkov hanno un’altra opportunità in power play per pareggiare, ma questa volta non ne approfittano, lasciando ai padroni di casa il pallino del gioco. Al 48’ viene fuori la forza dei gialloblu che in pochi minuti mettono definitivamente in freezer la gara e la qualificazione. Prima Daniel Fabris in contropiede realizza il gol del 5-3. Poi Von Payr e Marino fissano il risultato sul 7-3.

Finisce così la breve avventura in Coppa Italia dell’Hockey Como.