instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

L’Hockey Como c’è! Prima vittoria stagionale.

Risultato Finale: Hockey Como 4 – Valdifiemme HC 2 (1-0;1-1;2-1)

Marcatori: 13’23” Matteo Formentini (Hockey Como); 28’19” Federico Gilmozzi (Valdifiemme HC), 37’ Andrei Ivanov (Hockey Como); 42’53” Lorenzo Penna (Hockey Como), 43’36” Federico Gilmozzi (Valdifiemme HC), 59’49” Riccardo Codebò (Hockey Como).

Hockey Como: 1 Del Vecchio Fabio (G), 3 Codebò Riccardo (D), 5 Ivanov Andrei (F), 7 Valli Riccardo (D), 8 Fusini Daniele (D), 9 Bertin Alex (D), 10 Fusini Jacopo (F), 13 Formentini Matteo (F), 14 Ambrosoli Filippo (F) – C, 15 Ambrosoli Riccardo (F), 23 Ricca Andrea (D), 24 Mattia Meneghini (F), 29 Cordin Federico (D), 30 Pilon Armand Simone (G), 42 Garnier Manuel (D), 54 Gardiol Paolo (F), 59 Salomon Eric (D),

Allenatore: Petr Malkov

Valdifiemme HC: 3 Lezzeri Moreno (D), 5 Costa Daniel (D), 9 Locatin Rudi (F), 11 Gilmozzi Federico (F) - C, 13 Cataldi Daniele (D), 14 Weber Mattia (F), 15 Simoni Piero (D), 20 Varesco Damiano (F), 21 Kostner Fabio (F), 24 Vanzetta Loris (F), 25 Rabanser Martin (G), 26 Stablum Alessio (D), 31 Mattivi Luca (D), 38 Donini Samuel (G), 47 Kelder Patrick (F), 64 Nicolao Paolo (F), 71 Lezzeri Mattia (D), 96 Lauton Luca (F), 97 Vincenzi Loris (F),

Allenatore: Robert Chizzali

ARBITRI: Fabio Lottaroli, Willy Vinicio Volcan (Stefano Giovanni Terragni, Jessica Brambilla)

Note: Tiri Totali: 41-37; Penalità: 14-8.

L’Hockey Como arriva al quarto impegno stagionale con 1 punto in classifica maturato nella partita contro Caldaro. Malkov dovrà rinunciare ancora a Niccolò Lo Russo fuori per infortunio.

Il primo ingaggio è dei lariani che si fanno subito vedere da Rabanser con un tiro di Formentini. Dopo solo 12° secondi Bertin inaugura la gabbia dei puniti, così gli ospiti si fanno vedere davanti a Pilon. Prima fase di gare lenta e con molte interruzioni. Intorno al 5’ si vede un bel contropiede lariano, concluso con un tiro di Penna fermato dal guanto del portiere ospite. Il capitano finisce in panca puniti dopo un lieve contatto. Nei 120 secondi di superiorità il primo a provarci è Gilmozzi ma le protezioni di Pilon bloccano il debole tiro del capitano Fiemmese. Quando rientra F.Ambrosoli il punteggio è ancora in parità ma l’intensità della partita si è alzata. Da un’azione in velocità dei giallo neri ne nasce un pericolo per i lariani, con Pilon messo al lavoro da un tiro di Weber. La seconda metà del drittel inizia con un gioco più fluido e in velocità che inizia a scaldare gli animi dei tifosi presenti. Formentini al 12’ ha un’occasione d’oro quando si trova davanti a Rabanser, ma il portiere è bravo a buttarsi sul disco e respingere l’attacco di Matteo. Fiemme oltrepassa il terzo di attacca ma senza pungere. Cataldi viene fatto accomodare 2’ in panca puniti per interferenza, così quando al 13’ F.Ambrosoli si lancia in contropiede, Matteo Formentini si fa trovare pronto alla sua sinistra: ne nasce un assist perfetto e un tiro preciso dell’attaccante che porta in vantaggio i biancoblù! 1-0 dopo 13’23”. Le linee di Malkov vogliono il raddoppio e chiudono gli avversari nel proprio terzo di campo. C’è tanto Como negli ultimi 5, soprattutto quando Locatin prima e Lazzeri poi, finiscono in gabbia. 2’30” di power play dove i lariani spingono, ma Fiemme si chiude davanti al proprio portiere spegnendo le velleità di raddoppio di Ambrosoli & C.

Il secondo drittel inizia con il capitano comasco mandato in gabbia dopo soli 24”. I ragazzi di Chizzali sembrano timidi davanti a Pilon, che respinge senza fatica gli attacchi di Costa e Locatin. Valli è il primo lariano a finire nelle statistiche dei tiri del secondo drittel e quando torna la parità numerica sul ghiaccio il risultato non è cambiato mentre le emozioni per il pubblico sono solo un paio di tiri su entrambi i fronti. Dopo 6’ Cordin è out 2’. Questa volta gli ospiti sembrano fare più sul serio per pareggiare i conti: Pilon inizia ad avere il suo bel da fare a bloccare gli attacchi ospiti. Prima Mattivi poi Locatin e Costa si trovano davanti al portiere biancoblu che riesce a bloccare il disco. Per l’Hockey Como inizia a farsi dura e infatti al quarto tentativo arriva il pareggio di Gilmozzi che infila il puck a due passi dalla porta. Punteggio di 1-1 e tutto da rifare per gli uomini di Malkov quando sul cronometro sono passati 28’. Al 29’ però i padroni di casa vanno ancora in power play dopo che Simoni è andato out 2’ per interferenza. Questa volta gli attacchi sono timidi e poco rilevanti per la cronaca della partita. L’Hockey Como prova a rendersi pericoloso con Gardiol e Penna in 3 occasioni differenti, ma senza raggiungere l’obiettivo primario di riportarsi in vantaggio. Negli ultimi 5’ sale l’intensità e anche la tensione in pista: a farne le spese è il capitano F. Ambrosoli che viene punito 2’ per un brutto fallo su un avversario. Il power play ospite però non fa paura ai lariani che sembrano non voler sentir parlare di subire l’inferiorità. Da un contropiede Ivanov tira fuori dal cilindro il disco del 2-1 lariano. Bellissimo gol e Como di nuovo in vantaggio con 3’ sul cronometro da giocare. Valdifiemme HC non vuole chiudere ancora sotto. Gilmozzi è il più agguerrito dei suoi e ci prova a pareggiare i conti in 3 occasioni. La difesa tiene, Pilon è super, scorre un po' di veleno in pista con i giocatori che non se le mandano a dire. Nel parapiglia finale Bertin è l’unico penalizzato. Sul cronometro mancano 13” ma quando la sirena suona i lariani sono ancora avanti 2-1.

Il terzo drittel inizia in salita per i padroni di casa che, in inferiorità numerica, sono costretti a subire gli attacchi dei giallo neri. Kostner in 2 occasioni e Costa impegnano subito il portiere di casa che dimostra ottimi riflessi. Ma le emozioni per il pubblico arrivano: dopo solo 3’ Bertin in contropiede serve Penna che con un’ottima steccata firma il 3-1 per l’Hockey Como. La gioia del doppio vantaggio dura però solo 40 secondi: appena il disco viene rimesso in gioco il capitano ospite Federico Gilmozzi, servito da Luca Mattivi, gonfia la rete lariana, portando il risultato sul 3-2 Como. La banda di Malkov capisce che il Fiemme non si vuole lasciare trafiggere facilmente e per portare a casa il risultato occorre concentrazione e intensità. Garnier e R. Ambrosoli dicono la loro, Bertin e Ivanov ci provano anche loro. Dall’altro fronte Cataldi e Nicolao ci provano a girare la partita. Quando si entra nell’ultima metà del terzo tempo i pattini lariani sono ad affilare il ghiaccio davanti alla porta di Rabanser. A 7’ dalla fine un parapiglia davanti a Pilon spaventa il pubblico di casa, ma il disco resta dalla parte giusta, senza oltrepassare la linea. In pista si alza un po' di nebbia, la tensione sale, Bertin al 53’ è il primo giocatore dell’ultimo drittel a finire in gabbia. Il tempo scorre e Valdifiemme cerca di portare i comaschi al supplementare. Lo short hand fortunatamente finisce senza danni. Gardiol al 55’ ha la possibilità di fare il 4-2 ma la strada è sbarrata. Gli ospiti si accendono e per un minuto assediano il terzo di campo lariano con Kostner e Simoni che cercano lo spazio per infilare il puck alle spalle di Pilon. Como prova a uscire dall’assedio, Chizzali gioca senza portiere. Il tempo è quasi finito ma quando mancano 11 secondi Codebò infila la porta vuota e sigilla il risultato sul 4-2.

Prima vittoria stagionale per l’Hockey Como. Prossimo appuntamento a Ora giovedì 11 ore 20.00.