instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

Finisce con una sconfitta la prima fase

3 finale

L’Hockey Como arriva a Cavalese già con l’ottavo posto assicurato e con 13 giocatori (assenti le linee del Filatoio), mentre la formazione di casa lotta ancora per il quarto posto nella graduatoria finale del primo turno.

Nei primi minuti della gara le due squadre si studiano molto e costruiscono qualcosa, soprattutto i lariani che si tengono nella metà campo casaligna. Malkov oggi dà fiducia a Menguzzato mentre Vallazza è il primo giocatore a rompere il ghiaccio delle statistiche tiri. Al 4’ Tilaro e Simoni alzano la tensione della gara e finiscono entrambi in punizione. Poche sono però le conclusioni da entrambe le parti. Como ha un’occasione all’8 quando Gilmozzi lascia il ghiaccio per 2’ ma F. Ambrosoli e D’Agate falliscono i tentativi di portare in vantaggio i lariani. A metà drittel Gosetto infila il puck in rete ma neanche il tempo di esultare che il gol viene annullato. A passare in vantaggio però sono i padroni di casa con Widmann quando sul cronometro sono passati 11’32”. I comaschi non accennano subito a una reazione, così Ciresa porta a 2 le reti dell’Hockey Fiemme. Questa volta la risposta arriva, e anche subito, del numero 10 Jacopo Fusini che accorcia le distanze. I lariani sembrano aver trovato la forza per rimettere in pista la gara, così Gasperini inizia ad avere molto da fare per difendere la porta. Gianluca Tilaro per 2 volte ci prova quando la squadra è ancora in power play (out Delladio) ma il vantaggio termina, così come i primi 20’. Peccato perché Como si è dimostrato in netta crescita nell’ultima fase del primo drittel.

Animi Caldi nei secondi 20’. Il drittel inizia con Mattivi e Tilaro fuori per Charcing, mentre le linee giallonere costringono Menguzzato al collaudo di tutte le protezioni inferiori e superiori. Location e Ciresa ci provano a infilare il 3-1, mentre i biancoblù si complicano la vita con D’Agate al 29’ fuori per 2’. Wildmann invece rende i giochi più semplici ai lariani al 31’ ma gli uomini di Malkov non sono abili ad approfittarne e pareggiare i conti. L’Hockey Fiemme ci mette più nervosismo e scorrettezza che sano agonismo e spettacolo così Ciresa e Delladio finisco in gabbia per tiro a gioco fermo. Il nervosismo sale anche tra le file lariane: Vallazza non le manda a dire e si fa un giro anche lui in gabbia, Lazzeri lo raggiunge un minuto dopo, mentre Tilaro “da il cambio” al numero 3 comasco dopo 2’. Riccardo Ambrosoli ci prova ma è Delladio a gonfiare le rete difesa da Menguzzato e portare i trentini avanti 3-1. Malkov chiama timeout per dare fiato alle sue linee e cercare di arginare il divario. Sul finale del periodo da registrare una brutta botta subita da D’Agate (che lo costringerà a rimanere out per il resto della partita) poco lavoro per i due portieri e strascichi di nervosismo soprattutto dalla squadra di casa.

Il terzo drittel inizia con lo stesso nervosismo del secondo. La stanchezza delle linee lariane si fa sentire in questi ultimi 20’ e le occasioni di power play svaniscono come le possibilità di vittoria. Dopo 1’ Simoni torna a riempire la gabbia dei padroni di casa, mentre Vincenzi e Vanzetta al 48’ di gioco lasciano i compagni in 3vs5. Il nr. 24 giallonero viene punito per comportamento anti-sportivo però ai comaschi mancano gambe e fiato per accorciare le distanze. Ritornata la situazione di 5 contro 5 i gialloneri mettono il sigillo sull’incontro con una rete di Rudi Locatin. Sul cronometro mancano 7’ e una manciata di secondi. Anche i lariani si fanno prendere un po' dal nervosismo in pista così quando M. Formentini va in panca puniti Vinatzer fa cinquina su rigore. Finisce con una sconfitta (un po' bugiarda nel risultato) un ottimo girone di ritorno nel quale i ragazzi capitanati da Filippo Ambrosoli hanno raccolto 20 punti.

Ora testa e gambe per la lotta ai playoff.

Risultato Finale:  Hockey Fiemme – Hockey Como (2:1; 1:0; 2:0)

Marcatori: 11:32 Paolo Wildmann (Hockey Fiemme), 14:13 Michele Ciresa (Hockey Fiemme), 14:32 Jacopo Fusini (Hockey Como); 37:46 Daniele Delladio (Hockey Fiemme); 52:47 Rudi Locatin (Hockey Fiemme), 58:20 Simon Vinatzer (Hockey Fiemme).

Hockey Como: 3 Codebò Riccardo (D), 5 Gosetto Davide (F), 10 Fusini Jacopo (F),11 Dominic Michael D’Agate (D), 12 Riccardo Iuratti (F), 13 Formentini Matteo (F), 14 Ambrosoli Filippo (F) – C, 15 Ambrosoli Riccardo (F) – A, 17 Vallazza Renè (D), 21 Riccardo Redi (F), 23 Ricca Andrea (D), 33 Menguzzato Marco (G), 40 Federico Tesini (G), 74 Tilaro Gianluca (F).

Allenatore: Petr Malkov

Hockey Fiemme: 3 Moreno Lazzeri (D), 8 Daniele Delladio (D), 9 Rudi Locatin (F), 11 Federico Gilmozzi (F), 13 Daniele Cataldi (D), 15 Piero Simoni (D), 17 Paolo Widmann (F),  20 Damiano Varesco (F), 24 Loris Vanzetta (F), 27 Luca Gasperini (G), 31 Luca Mattivi (D), 35 Lukas Piazza (G), 47 Patrick Kelder (F), 55 Marco Demattio (F), 77 Simon Vinatzer (D), 80 Enrico Chelodi (F), 91 Michele Ciresa (F), 96 Luca Lauton (F), 97 Lorsi Vincenzi (F).

Allenatore: Armando Chelodi

Arbitri: Massimo De Col, Leandro Soraperra (Alberto Plancher, Simone Soraperra)

Note: Tiri Totali: 14–15; Penalità: 26-16.