instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

Hockey Como con il cuore: espugnata Alleghe

 

alleghecomo

 

L’Hockey Como si presenta in veneto con 14 punti in classifica e 13 uomini a disposizione di coach Malkov. All’andata i lariani si imposero per 6-0 in una delle più belle prestazioni del girone d’andata.

Como parte con un ritmo alto sin dall’ingaggio iniziale e questa scelta tattica si rivelerà decisiva nei primi 20’. I lariani hanno voglia di portare a casa il risultato da questa trasferta e la determinazione si vede anche in pista. Il primo tiro dell’incontro porta la firma di Gianluca Tilaro dopo soli 30 secondi; Riccardo Codebò ci prova anche lui poco dopo ma il gol del vantaggio arriva da Alessandro Sorarù su assist di Ricca dopo appena 2’ e 29 secondi. I padroni di casa impegnano Tesini per la prima volta dopo 4’ con un tiro di Milos Ganz. Il primo giocatore dell’incontro a finire out è il bellunese Floriani dopo 6’ di gioco, così il primo 5 vs 4 gestito dai comaschi a gestire il vantaggio. Sarà solo un tiro di Filippo Ambrosoli a dar da fare a Manfroi nei 120 secondi di power play. Nella seconda metà del drittel però Alleghe prova a venire fuori per cercare di accorciare le distanze e gestire meglio il gioco: sono 5 minuti in cui i ragazzi di Eskola provano a portarsi nel blu ospite per mirare la porta comasca, ma le linee di Malkov e l’estremo difensore lariano arginano bene gli slanci della squadra in rosso. I comaschi vanno vicini al raddoppio con Matteo Formentini quando mancano 5’ alla fine del drittel: un bel tiro infila il portiere bellunese, ma secondo gli arbitri il puck si sarebbe fermato sulla linea. Il periodo si chiude con i comaschi in vantaggio 1-0.

Secondo drittel: F. Ambrosoli e compagni partono di nuovo forte come a inizio partita, chiudendo le line di Alleghe nell’area blu: gli attaccanti lariani vanno ad aggiornare costantemente le statistiche dei tiri e si fanno sempre più pericolosi davanti a Manfroi. Dopo 5’ arriva il raddoppio dei lariani: tiro di Davide Gosetto, respinta del portiere ma Filippo Guaita, che si trova a due passi infila la porta veneta. 2-0 Hockey Como dopo 25’. Il mal di power play lariano costringe gli uomini di Malkov a non sfruttare l’occasione dell’uomo in più dopo 2’ e, anzi, vedersi ridurre il vantaggio proprio quando in pista sono 5 vs 4. Ad accorciare le distanze è Veggiato (assist di De Val) nell’unica vera occasione dei primi 10’ del secondo periodo. 2’ dopo altro power play comasco con Carlo Lorenzi che finirà anche lui in gabbia per tripping. La dinamica dei primi 20’ si ripete anche in questo secondo periodo: Alleghe viene fuori nella seconda parte drittel, questa volta impegnando Tesini in un paio di occasioni pericolose (con Veggiato e Lorenzi). Sul finale però i padroni di casa premono di più sull’acceleratore, ma alla fine sono aggiornate solo le statistiche dei tiri e non quelle dei gol. Il periodo finisce con Meneghetti out.

Gli ultimi 20’ saranno come sempre decisivi per le sorti dell’incontro, con i lariani che dovranno provare a difendere il risultato. Questa volta però sono gli alleghesi a partire più concentrati e determinati: De Nardin impensierisce subito Tesini e poco dopo Carlo Lorenzi con un tiro preciso pareggia i conti (2-2) e rimette il match in discussione. Sono trascorsi solo 1’ e 51” e per gli uomini di Malkov è tutto da rifare. Il gol non scuote i lariani e la musica non cambia: Alleghe continua nella ricerca della rete del vantaggio costringendo i ragazzi in blu a difendere la propria porta dalle diverse azioni e i numerosi tiri. Sicuramente le situazioni di short hand non hanno aiutato i comaschi a ritrovare il vantaggio. Ma la situazione negli ultimi 10’ si ribalta a favore dei comaschi grazie anche alla determinazione e al cuore messo in pista dai 13 arrivati in provincia di Belluno. La banda di Malkov sale nelle quotazioni, soprattutto grazie alle conclusioni di Formentini e di entrambi i fratelli Ambrosoli. Sarà proprio il capitano Filippo Ambrosoli con bel tiro dalla linea blu a prendere in controtempo il portiere e riportare il Como in vantaggio, quando sul cronometro mancano meno di 3’. Eskola le prova tutte per riagguantare la partita, anche a togliere il portiere quando mancano poco più di 60 secondi. I lariani sono bravi a difendersi e quando il disco finisce tra la stecca di Sorarù si può esultare ancora per il 2-4 finale. Bravo Alessandro a farsi tutta la pista e segnare a porta vuota. Finalmente la prima vittoria in trasferta, arrivata con le linee contate e senza difensori ma con un’ottima prova di maturità soprattutto da parte dei giovani che si sono fatti trovare pronti.

Migliore in pista Alessandro Sorarù (2 gol).

Prossimo appuntamento domenica sera a Casate alle ore 18.45 contro HC Merano.

Risultato Finale:  Alleghe Hockey – Hockey Como (0:1; 1-1; 1-2)

Marcatori: 2:29 Alessandro Sorarù (Hockey Como); 25:16 Filippo Guaita (Hockey Como), 27:52 Daniele Veggiato (Alleghe Hockey); 41:51 Carlo Sisti Lorenzi (Alleghe Hockey), 56:56 Filippo Ambrosoli (Hockey Como), 59:56 Alessandro Sorarù (Hockey Como).

Hockey Como: 3 Codebò Riccardo (D), 5 Gosetto Davide (F), 10 Fusini Jacopo (F), 13 Formentini Matteo (F), 14 Ambrosoli Filippo (F) – C, 15 Ambrosoli Riccardo (F) – A, 23 Ricca Andrea (D), 24 Dominic Michael D’Agate (D), 27 Alessandro Sorarù (F), 33 Menguzzato Marco (G), 40 Federico Tesini (G), 73 Guaita Filippo (F), 74 Tilaro Gianluca (F)

Allenatore: Petr Malkov

Alleghe Hockey: 6 Daniele Veggato (F), 8 Patrick Meneghetti (F), 10 Loris De Val (F), 12 Jari Pra Floriani (F), 14 Carlo Sisto Lorenzi (D), 16 Igor Moretti (D), 17 Jean Marc Moling (F), 18 Erwin De Nardin (D), 19 Mirko Giolai (F), 23 Milos Ganz (D), 37 Tommaso Zanardi (G), 42 Marco Lorenzini (F), 44 Gabriele Manfroi (G), 45 Egdar De Toni (F), 55 Diego Soppera (D),66 Riccardo Dell’Osbel (F), 88 Simone Luciani (F), 89 Erwin Martini (F).

Allenatore: Pyry Pietrari Eskola

Arbitri:Marco Bagozza, Alex Lazzeri (Cristiano Biacoli, Luca Zatta)

Note: Tiri Totali: 21–20; Penalità:14-10.