instagram facebook twitter

  • 1.png
  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 6.png
  • 7.png
  • 10.png
Pin It

Cronaca del Torneo "Stefano Gosetto"

Brillante vittoria della squadra Hockey Como al 22° Torneo Internazionale “Stefano Gosetto”.

Nell’ultima edizione del più storico Torneo di hockey giovanile italiano, i piccoli e piccolissimi atleti di casa sono riusciti a salire sul gradino più alto del podio. Novità del regolamento di quest’anno era la composizione delle squadre in tre linee per fasce di età. Questa variante ha dato modo di poter apprezzare le evoluzioni sul ghiaccio dei bambini delle annate 2000, 2001 e 2002.

Purtroppo la sfortuna si è accanita contro l’organizzazione dell’evento, infatti la micidiale combinazione di vento caldo e di una temperatura che sfiorava i 30 gradi all’ombra, ha reso la pista di Casate quasi un pantano nella giornata di sabato. Solo gli sforzi degli addetti alla pista e la buona volontà degli organizzatori, armati di zamboni e di spazzoloni per l’acqua, hanno permesso lo svolgimento delle gare su una superficie accettabile.

Dispiace la scelta della formazione del Milano Rossoblu di abbandonare anticipatamente la manifestazione al termine del primo incontro, quando pare evidente che, in casi come questi, il disagio di giocare sul bagnato sia uguale per tutti i pattinatori. Non credo comunque di sbagliare nel ricordare che nello sport come in guerra chi abbandona il campo inevitabilmente risulta sconfitto.

La giornata di sabato corre via veloce con del bel gioco esibito da tutte le formazioni e con tanto divertimento per i bambini che non hanno lesinato impegno e grinta.

Domenica mattina, calato il vento, fortunatamente la pista si presenta in condizioni normali e il gioco riprende con maggiore tranquillità da parte degli organizzatori. Durante la mattinata si sono svolti gli incontri per delineare la composizione delle finali. La prima formazione Hockey Como si è così conquistata l’accesso alla finalissima, mentre la seconda squadra di casa a marchio Real Torino guadagnava la finalina 3° e 4° posto.

Durante la pausa per il pranzo la pista è stata dominata dai piccolissimi delle Scuole Hockey, che hanno dato vita ad un mini torneo molto divertente, sia per chi era in pista che per chi assisteva dagli spalti.

Nelle ultime partite della fase finale del torneo, venendo a mancare la formazione del Milano, gli organizzatori hanno avuto l'ottima idea di radunare tutte le bambine partecipanti al torneo sotto un'unica maglia.

Questa è stata sicuramente la squadra più applaudita ed ha impensierito non poco i piccoli Gladiatori di Aosta che comunque si sono aggiudicati la partita per il 5° e 6° posto ai rigori.

La finale 3° e 4° posto è stata giocata a campo intero ed ha visto opposte il Lugano Nero e la squadra targata Real Torino. Nonostante i piccoli di casa abbiano lottato al massimo, il terzo posto è stato conquistato dalla più prestante formazione del Lugano Nero.

Grande lo spettacolo e la tensione che ha accompagnato la finalissima.

Mentre infatti le opposte tifoserie si confrontavano con i cori di incitamento per i propri beniamini, in campo la partita risultava equilibratissima. Neppure i quattro minuti di tempo supplementare riescono a risolvere le sorti dell’incontro, rigori dunque e tensione altissima da parte dei piccoli atleti.

Al terzo ed ultimo turno di rigori è il Como a passare, con la bravissima Greta Niccolai, che insacca il disco alle spalle dell’ottimo portiere svizzero. L’ultimo tiro degli elvetici si infrange sui gambali del sempre ottimo Andrea Brignacca e così, in campo e sugli spalti, esplode la festa comasca.

Mai come in questo caso la cerimonia di premiazione è stato un momento di gioia e commozione, nel ricordo dei ragazzi per cui il Torneo viene organizzato.

Un caloroso abbraccio da parte di tutti noi ai parenti di Stefano Gosetto e Alfredo Luraghi che hanno proceduto a premiare tutti i bambini, che hanno partecipato a questi due giornate di torneo sopportando anche i disagi dovuti alle condizioni meteorologiche del tutto fuori norma per la stagione.

Papà Luraghi ha poi premiato il miglior portiere del torneo, che, a seguito delle votazioni da parte di tutti i tecnici, quest’anno è stato assegnato alla brava Sara Belli che ha difeso la porta della formazione di casa con attenzione e determinazione ed ha contribuito a far si che la coppa più grande del 22° Torneo Stefano Gosetto vada ad occupare un posto di tutto rispetto nella bacheca dei trofei societari.